In Evidenza In evidenza

AGEVOLAZIONI PER NUOVE ASSUNZIONI

AGEVOLAZIONI PER NUOVE ASSUNZIONI

Successivamente alla pubblicazione della bozza della Legge di Bilancio 2018, ci sono state aggiunte e precisazioni relative alle agevolazioni in caso di nuove assunzioni.

In attesa della conversione in Legge, che potrà apportare delle modifiche o integrazioni, con le successive varie circolari del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, di seguito gli aspetti principali ad oggi definiti:

. Esonero pari al 50% dei soli contributi INPS (tetto annuale 3.000,00 euro) per 36 mesi rivolto ai datori di lavoro privati che assumono a tempo indeterminato a partire dal 1° gennaio 2018 (valgono anche le assunzioni eseguite nei mesi di novembre e dicembre 17 con agevolazione che decorre però da gennaio 18);
. L’esonero spetta per l’assunzione di giovani che alla data dell’assunzione non abbiano compiuto i 30 anni e che non abbiano mai lavorato a tempo indeterminato presso alcun datore di lavoro;
. Per il solo anno 2018 l’esonero è esteso ai giovani che non abbiano compiuto 35 anni;
. In caso di riassunzione di un giovane, precedentemente assunto con esonero da altra ditta, il beneficio è riconosciuto al nuovo datore di lavoro per il periodo residuo anche nel caso in cui il giovane al momento della nuova assunzione abbia superato il limite di età;
. L’esonero spetta per quei datori di lavoro che nei 6 mesi precedenti l’assunzione non abbiano provveduto a licenziamenti per giustificato motivo oggettivo a prescindere dalla qualifica;
. Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo del lavoratore assunto con esonero o di altro lavoratore impiegato nella stessa unità produttiva e inquadrato con la stessa qualifica, effettuato nei sei mesi successivi la predetta nuova assunzione con esonero, determina la revoca dell’esonero e la restituzione dei benefici già fruiti;
. L’esonero si applica anche alle conferme in forza dei lavoratori apprendisti, a prescindere dall’età al momento della conferma, con la sola esclusione dei contratti di apprendistato stipulati in base all’art.47 comma 4 D.Lgs.81/ 2015 (mobilità-naspi). L’esonero si applica anche alle trasformazioni a tempo indeterminato successive all’entrata in vigore della norma e nel rispetto, al momento della trasformazione, dei limiti di età;
. L’esonero è riconosciuto nella misura del 100%, ferme restando le altre condizioni, in caso di assunzione, entro 6 mesi dal titolo di studio, di studenti che abbiano svolto presso il medesimo datore di lavoro attività di alternanza scuola lavoro pari almeno al 30% delle ore previste oppure di studenti che abbiano svolto presso il medesimo datore di lavoro periodi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale;
. Sono esclusi i lavoratori domestici ed i lavoratori assunti con contratto di apprendistato. L’esonero non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote;
. L’INPS provvederà al monitoraggio delle assunzioni e delle minori entrate.

Per informazioni:
Rivolgersi all’Area Paghe e Lavoro