In Evidenza In evidenza

AVVISI E ATTI DELLE ENTRATE VIAGGIANO A MEZZO PEC

AVVISI E ATTI DELLE ENTRATE VIAGGIANO A MEZZO PEC

Dal 1° luglio 2017 la notifica degli atti tributari nei confronti di imprese e professionisti potrà essere effettuata direttamente a mezzo PEC.
L’art. 7-quater del decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2017 ha infatti stabilito che - a decorrere dalla suddetta data - la notifica da parte dell’Agenzia delle Entrate degli avvisi di accertamento e degli altri atti che per legge devono essere notificati a imprese e professionisti, possa effettuarsi direttamente dal competente ufficio all’indirizzo PEC

Anche i contribuenti non obbligati a dotarsi di un indirizzo di posta certificata potranno richiedere, su base facoltativa, l’invio telematico certificato degli atti.
La notifica si intenderà perfezionata per l’ufficio emittente nel momento in cui il gestore della casella PEC trasmetta la ricevuta di accettazione con la relativa attestazione che certifica l’avvenuta spedizione del messaggio. Per il destinatario rileverà la data contenuta nella ricevuta che il proprio gestore trasmetterà al mittente.

Informazioni
Reparto Contabilità e Fiscale di Confartigianato AsoloMontebelluna: T. 0423 5277 – info@am.confart.tv