In Evidenza In evidenza

CORONA VIRUS

CORONA VIRUS

ULTIM'ORA AGGIORNAMENTO 
Si allegano i chiarimenti relativi alla delibera rilasciata dalla Regione Veneto, recante " Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemologica da Covid - 2019"


COMUNICAZIONE INVIATA A TUTTI I SOCI DEL 24.02.2020
In considerazione dell’attuale emergenza sanitaria italiana in materia di COVID-19, in coerenza con le indicazioni delle autorità istituzionali regionali e nazionali e ai fini della tutela della salute pubblica, con la presente si invita a divulgare la seguente procedura.

Chiunque presenti febbre, sintomi respiratori (tosse, difficoltà respiratoria), mal di gola, raffreddore, sintomatologia simil-influenzale e chiunque abbia avuto contatti diretti con persone che siano tornate dalla Cina negli ultimi 14 giorni o provenienti dai comuni di Vo’ Euganeo, Dolo, Mira o altre zone a rischio di contagio (l’elenco è suscettibile di aggiornamento a seguito del probabile riscontro di nuovi casi) o che abbiano frequentato l’ospedale di Schiavonia nelle ultime 2 settimane si assenti dal lavoro almeno nei giorni 24-25- 26 febbraio e contatti il numero verde 800462340 o il proprio medico di medicina generale.
In particolare le persone che dal 01/02/2020 sono transitate e/o hanno sostato a Vo’ Euganeo e in altre località della Lombardia (Castiglione d’Adda, Codogno, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo, San Fiorano (LO)) sono obbligati a comunicare tale circostanza all’ASL contattando il numero verde 800462340 ai fini dell’adozione di ogni misura preventiva necessaria, compresa la permanenza domiciliare con sorveglianza attiva. Si precisa inoltre che vige l’obbligo di “sospensione dello svolgimento di attività lavorative per i lavoratori residenti o domiciliati nel Comune o nell’area interessata, anche ove le stesse si svolgano fuori dal Comune o dall’area indicata”.
Il numero verde 800462340, dal quale si riceveranno informazioni e assistenza sui comportamenti da tenere, va contattato in caso di sintomi lievi come febbre e/o tosse senza difficoltà respiratoria o in caso di contatto diretto con persone per le quali si possa sospettare un contagio; solo in caso di difficoltà respiratoria contattare il 118 per l’invio di un’ambulanza. Non recarsi al pronto soccorso o dal medico curante per il rischio di diffondere l’infezione (eventualmente, in alternativa al numero verde, contattare telefonicamente il medico curante per concordare il da farsi)

In ambito aziendale prevedere le seguenti misure di prevenzione:

  • attuazione di misure di distanziamento sociale: abolizione di meeting che prevedono presenza di più persone in una stanza, abolizione della stretta di mano, adozione di home working ove possibile
  • utilizzo dei professionisti esterni solo per via telematica
  • posticipare tutti i viaggi non necessari in Cina; per le altre destinazioni, vista la situazione in continua evoluzione, consultare sempre “Viaggiare Sicuri”, il sito Web dell’Unità di Crisi della Farnesina
  • mettere a disposizione dei lavoratori soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani ed esporre nei bagni e in corrispondenza dei dispenser le indicazioni ministeriali sul lavaggio delle mani
  • incrementare la frequenza della pulizia delle superfici e degli oggetti condivisi con disinfettanti a base di cloro o alcol (es. ipoclorito di sodio/varecchina (0.1% -0,5%), etanolo/alcol etilico (62-71%) o perossido di idrogeno/acqua ossigenata (0.5%)) in quanto i Coronavirus possono persistere sulle superfici fino a 9 giorni
  • garantire sempre adeguato ricambio d’aria nei locali condivisi


Ciascun lavoratore dovrà adottare costantemente le seguenti misure comportamentali:

  • Lavarsi spesso le mani preferibilmente con soluzioni idroalcoliche.
  • Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di tosse e raffreddore
  • Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  • Coprirsi bocca e naso con un fazzoletto o con il gomito flesso in caso di starnuti o colpi di tosse
  • Usare la mascherina FFP2 o FFP3 solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate. Allo stato attuale l’uso della mascherina non è necessaria per la popolazione generale in assenza di sintomi respiratori.
  • Contattare il Numero Verde 800462340 se hai febbre o tosse e sei tornato dalla Cina da meno di 14 giorni
  • Evitare il più possibile luoghi chiusi e di aggregazione
  • Non temere gli animali da compagnia i quali non diffondono il nuovo coronavirus
  • Per le corrette istruzioni per il lavaggio delle mani si allega allegato dedicato.

Si precisa che le indicazioni fornite potranno essere oggetto di revisione in quanto la situazione è in continua evoluzione.

 


Confartigianato Imprese AsoloMontebelluna