In Evidenza In evidenza

CORONAVIRUS: indicazioni ristorazione da asporto

CORONAVIRUS: indicazioni ristorazione da asporto

Attenzione: AGGIORNAMENTO DEL 12 MARZO 2020

Secondo le indicazioni del Decreto dell'11 marzo le attività sopra indicate sono tenute alla chiusura al pubblico, ma con la possibilità di fare consegna a domicilio del pasto.

------
Con riferimento alle misure di contenimento e contrasto alla diffusione del Coronavirus previste dal DPCM dello scorso 8 marzo, vi informiamo di avere avuto conferma dalla Prefettura di Treviso che le ATTIVITA' DI RISTORAZIONE SENZA SOMMINISTRAZIONE con preparazione di cibi da asporto (ad es. pizzerie da asporto, rosticcerie, kebab) potranno continuare a svolgere la loro attività anche dopo le ore 18.

Vige l’obbligo di accogliere all'interno dell’esercizio al massimo due persone alla volta al fine di evitare assembramenti.
La presente indicazione al fine di rispettare il mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro prevista nel DPCM sopra richiamato.

PER ATTIVITA' DI SOMMINISTRAZIONE E VENDITA PER ASPORTO:
Le attività di ristorazione (ristoranti, pizzeria, pub, bar) possono tenere aperte dalle ore 6 alle ore 18 facendo esclusivamente servizio al tavolo, NO servizio al banco. 
Dalle ore 18 devono sospendere il servizio al tavolo e potranno tenere aperto solo per servizio asporto o consegna a domicilio, sempre rispettando le disposizione sull'accesso contigentato della clientela (massimo 2 persone nel locale con il rispetto di 1 m di distanza tra ciascuno).


Informazioni
Ufficio Sindacale: Marta De Nardo, T. 0423 527906 - m.denardo@am.confart.tv