In Evidenza In evidenza

CORONAVIRUS: richieste/risposte di Confartigianato

CORONAVIRUS: richieste/risposte di Confartigianato

LE PROPOSTE ATTUATE DI CONFARTIGIANATO A SOSTEGNO DELLE AZIENDE 

1) FSBA, il Fondo di Solidarietà Bilaterale Artigiano, tramite EBAV:

- interviente con un contributo ai lavoratori senza costi aggiuntivi per l'impresa
- garantisce a tutte le imprese artigiane con almeno un dipendente, escluse quelle edili che possono attivare la CIGO - Cassa integrazione Ordinara, 20 settimane di copertura di sostegno al reddito.
2)Fino al 31 marzo è previsto per il dipendente un assegno mensile di integrazione al reddito pari all'80% delle ore di retribuzione lorda persa nel mese, con massimale mensile pari a circa 1.200€ lordi. Le assenze per mancanza di lavoro, possono essere recuperate retroattivamente a partire dal 26 febbraio 2020 compreso
3)
Il Consorzio Veneto Garanzie a supporto delle imprese che stanno vivendo delle criticità derivanti dall’emergenza COVID -19 ha istituito un plafond speciale di 5 milioni di euro con l’obiettivo di facilitare l’ottenimento della liquidità dalle banche, per far fronte alle esigenze immediate, alle seguenti condizioni: finanziamenti importo max € 40.000; garanzia max 80%; durata max 48 mesi, di cui fino a 12 mesi di preammortamento. (clicca qui per dettaglio)
4)Il Consorzio Veneto Garanzie si impegna ad azzerare completamente le proprie commissioni e spese di istruttoria per i primi 12 mesi, anche nella concessione di due importanti strumenti, da attivare di concerto con la banca: 
- Sospensione ABI - Accordo 2020, (sospensione per dodici mesi del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti a medio-lungo termine in essere alla data della firma dell’Accordo) 
- Allungamento ABI - Accordo 2020 (prolungamento della scadenza dei finanziamenti a medio-lungo termine in essere alla data della firma dell’Accordo fino al 100% della durata residua dell’ammortamento).(clicca qui per dettaglio)

LE RICHIESTE DI CONFARTIGIANATO A SOSTEGNO DELLE AZIENDE

- Estendere a tutta la regione Veneto i provvedimenti: sospensione e proroga dei pagamenti, indennità di 500 € al mese per i lavoratori autonomi per 3 mesi, potenziamento del fondo di garanzia crediti pmi.
- Aumentare l'indennità per i lavoratori autonomi
- Applicare i provvedimenti dedicati al turismo, a tutti i comparti ad esso direttamente collegati (es. taxi, bus operator, ncc, alimentare, servizi)
- Differire a novembre gli acconti Irpef, Ires, Irap e a settembre i versamenti delle imposte derivanti dalla dichiarazione dei redditi
- Nessuna sanzione relativamente ad adempimenti fiscali ricadenti nel periodo dell'emergenza
- Non applicare gli Isa per l'anno 2020 se non per finalità statistiche
- Aumentare i fondi di garanzia per i Confidi per favorire l'accesso al credito anche con forme straordinarie.

IL PROTOCOLLO DI SICUREZZA
E' stato sottoscritto tra Governo e parti sociali il "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro". Il datore di lavoro tramite le indicazioni operative è tenuto ad adottare le misure e attuare le prescrizioni del legislatore per garantire il rispetto delle condizioni di sicurezza. Clicca qui per consultarlo e scaricarlo.


Si allegano:
-le richieste promosse da Confartigianato al Governo
-l'informatva con l'operatività della nuova linea attivata da FSBA per fronteggiare le difficoltà derivanti dall'emergenza Coronavirus 

Informazioni:
Area Sindacale: Marta De Nardo T. 0423 527906 - m.denardo@am.confart.tv