In Evidenza In evidenza

FATTURAZIONE ELETTRONICA: COME ADEGUARSI

Le disposizioni dell’ultima legge di bilancio hanno apportato rilevanti modifiche in materia di fatturazione elettronica, prevedendo che la stessa sarà obbligatoria:

dall’1.7.2018 per le seguenti operazioni:

  • acquisti di carburante per autotrazione effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione da parte di soggetti passivi IVA;
  • cessioni di benzina / gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori;
  • prestazioni rese da soggetti subappaltatori / subcontraenti della filiera delle imprese nel quadro di un contratto di appalto di lavori, servizi e forniture;
  • stipulato con una Pubblica amministrazione;

dall’1.1.2019 per tutti gli operatori residenti, stabiliti e identificati in Italia, ad eccezione dei contribuenti minimi e forfetari. Sono escluse altresì le operazioni effettuate e/o ricevute verso / da soggetti non stabiliti in Italia.

I contribuenti saranno pertanto tenuti ad adeguare i propri sistemi informatici aziendali o ad avvalersi di soggetti intermediari accreditati al fine di inviare e ricevere fatture elettroniche in formato XML attraverso il Sistema di Interscambio gestito dall’Agenzia delle Entrate.

Questa nuova modalità di adempiere all’obbligo di emissione o ricevimento delle fatture sarà l’unico per gli operatori economici, rendendo completamente superata la fattura analogica (cartacea).

Benché l’obbligo, per la generalità degli operatori, per la fatturazione attiva e passiva decorre dal 01 gennaio 2019, già dal prossimo 01 luglio 2018 le cessioni di carburanti per autotrazione e le prestazioni in subappalto e subfornitura nella filiera della Pubblica amministrazione saranno soggette a questo nuovo adempimento con la conseguenza che tutti gli operatori che fanno uso di carburante per autotrazione o si avvalgono, in presenza di contratti di appalto con la pubblica amministrazione, di altri operatori in subappalto, dovranno attivare canali informatici per ricevere tali fatture.

Modalità di pagamento del carburante:
la stessa Finanziaria 2018 ha inoltre previsto che, ai fini della detrazione dell’IVA / deduzione del costo, per il pagamento degli acquisti di carburante devono essere utilizzati strumenti “tracciabili” quali carte di debito, di credito e prepagate, assegni circolari e non, bonifico bancario e postale , bollettino postale e vaglia ; di fatto non sarà più possibile utilizzare i pagamenti in contante.

Per supportare gli operatori, Confartigianato di AsoloMontebelluna, metterà a disposizione soluzioni adeguate alle esigenze di ciascuno al fine di emettere, inviare e ricevere le fatture nella nuova modalità elettronica.

Inoltre, al fine di aiutare a comprendere quali sono le azioni ed i passi necessari per adeguarsi alle nuove disposizioni è in programma un convegno dal taglio tecnico/informativo.

Il convegno si terrà in due date e location diverse per andare incontro alle esigenze di tutti e per facilitare la partecipazione:

Giovedì 24 Maggio 2018 – ore 20.00 presso la sede di Montebelluna – per iscrizioni POSTI ESAURITI
oppure
Giovedì 31 Maggio 2018 – ore 20.00 presso la sede di Asolo – per iscrizioni cliccare qui

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta l’adesione.

Per informazioni:
info@am.confart.tv - T. 0423 5277