In Evidenza In evidenza

FINANZIAMENTI E BANDI PER LE IMPRESE

Finanziamenti e bandi per le imprese

Prosegue l’impegno nella divulgazione e nell’aggiornamento sulle novità in materia di finanziamenti, contributi e fondi a disposizione delle aziende.
Con l'occasione si raccomanda di considerare con cautela e attenzione proposte di finanziamenti vari che giungono da enti esterni; ricordiamo che per qualsiasi dubbio in merito è disposizione la vostra Associazione.

INFORMAZIONI
Per BANDI POR FESR:
Ufficio Sviluppo Soci: T. 0423 5277 – commerciale@am.confart.tv
Per le ulteriori voci dedicate al sostegno al credito delle PMI:
Katia Civiero
Tel. 0423-5277 Cell. 334 6989240 - k.civiero@venetogaranzie.net 
Per EUROSPORTELLO:
europa@eurosportelloveneto.it 

Attenzione Fidi Veneto Banca – Popolare di Vicenza - Banca Intesa Sanpaolo
Si avvisa che, a seguito della cessione delle due banche Venete al Gruppo Intesa Sanpaolo, i fidi attivati in precedenza con ciascuna di queste banche potranno essere oggetto di revisione in quanto l’Istituto di Credito di riferimento diventerà uno solo, in particolare vi è la possibilità che venga messa in discussione l’entità massima degli affidamenti concessi. Qualora gli Istituti dovessero procedere in tal modo, si ricorda ai gentili Associati che Confartigianato AsoloMontebelluna e Veneto Garanzie sono a disposizione per assistervi nella definizione delle nuove condizioni.
Informazioni: Confartigianato AsoloMontebelluna: Tel. 0423-5277 – info@am.confart.tv - Veneto Garanzie: Katia Civiero, Cell. 334 6989240 - k.civiero@venetogaranzie.net

***************

POR FESR 2014-2020: nuovi bandi

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALL'EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (DGR 771 DEL 29/05/2017)
Per le aziende Settori Manifatturiero, commercio turismo, servizi
Interventi ammessi:

-installazione di macchinari ad elevata efficienza energetica
-acquisto attrezzature hardware e software connessi ai macchinari
-opere edili ed impiantistiche (max. 70% del totale della spesa) connesse all’installazione di nuovi macchinari
-spese di progettazione (max 10.000 euro)
-spese per la diagnosi energetica (max. 5000 euro)
-spese per il rilascio delle certificazioni EMAS e ISO 50001 e EN ISO 14001 (max 10.000 euro, spese di consulenza escluse)
-spese per la fideiussione per la richiesta di anticipo (max 40%)
Si tratta di un finanziamento 30% a fondo perduto con un investimento minimo di 100.000 euro (contributo pari ad € 30.000)
Proposta:
L’investimento massimo può essere pari a € 500.000 (contributo pari ad € 150.000)
A rendiconto ammessa una spesa di almeno il 70% del progetto e non inferiore a 100.000 euro
Il Bando opera in regime «de minimis» ammettendo per alcuni casi la possibilità di cumulo con altri finanziamenti pubblici. Viene prevista la cumulabilità con le agevolazioni fiscali.
Termini:
il Bando apre alle ore 10.00 del 15 Giugno 2017 dello sportello per la presentazione delle domande
Chiusura ore 18.00 del 31 Luglio 2017 dello sportello

POR FESR: BANDO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI SVILUPPATI DA AGGREGAZIONI DI IMPRESE
Bando per il sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi (azione 1.1.4) e al riposizionamento competitivo di sistemi imprenditoriali di tipo distrettuale o di filiera (azione 3.3.1).
Per le aggregazioni costituite da almeno tre imprese che si aggregano al fine di sviluppare un progetto strategico comune che presenta caratteristiche di elevati livelli di specificità o eccellenza.
Interventi ammessi:
-Conoscenza e brevetti: costi per le conoscenze e i brevetti acquistati o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato
-Strumenti e attrezzature: costi sostenuti per nuove attrezzature tecnico-specialistiche, limitatamente alla quota di ammortamento o al costo della locazione semplice/operativa (noleggio) o alla locazione finanziaria (leasing) per la durata del progetto e in proporzione all’uso effettivo delle attrezzature nell’ambito del progetto;
-Consulenze specialistiche e servizi esterni: di carattere tecnico scientifico, prove di laboratorio, prototipazione, di business mediante l’impiego di Temporary Manager a supporto dell’aggregazione
-Personale dipendente: massimo il 70% della spesa totale
-Spese per la realizzazione di un prototipo
-Spese generali: 10% calcolate sul totale della spesa del personale dipendente
-Spese per garanzie: relative al rilascio della fideiussione per richiesta di anticipo
Proposta:
-Per i progetti su ‘Attività collaborative di R&S’ -‘Ricerca industriale’ o dello ‘Sviluppo sperimentale’: la spesa minima ammessa è pari a € 60.000, mentre la spesa massima ammonta a € 500.000, con intensità d’aiuto, nella forma del contributo in conto capitale, pari al 50% (40% se aggregazione con grande impresa).
-Per i progetti su ‘Riposizionamento competitivo’ - ’Innovazione di processo’: la spesa minima ammessa è di € 60.000, mentre la spesa massima di € 400.000, con intensità d’aiuto pari al 50%.
I progetti devono essere coerenti con il Documento di Strategia di Ricerca e Innovazione per la Specializzazione Intelligente (RIS3 Veneto).
La dotazione finanziaria complessiva è di 7 milioni di euro per le ‘Attività collaborative di R&S’ (azione 1.1.4) e di 3,5 milioni di euro per il ‘Riposizionamento competitivo’ (azione 3.3.1)
Termini:
Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 15.00 del 22/06/2017, fino alle ore 17.00 del 20/07/2017, esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione del Veneto.
La modalità di valutazione delle domande di sostegno è di tipo valutativo a graduatoria.
In allegato il testo completo del bando.



*************** 

CREDITO SU MISURA PER ARTIGIANI E PMI DEL VENETO
Consorzio Veneto Garanzia Facilita l'accesso al credito con tassi con spread a partire da 1,70%, garantendo alla tua impresa minori costi su:
-INVESTIMENTI DA REALIZZARE O IN FASE DI REALIZZAZIONE
-LIQUIDITA'
-APPROVVIGIONAMENTO SCORTE
Consorzio Veneto Garanzie garantisce:
I FINANZIAMENTI CON ARTIGIANCASSA - BNL
LA RIDUZIONE DELLE COMMISSIONI, grazie al supporto medio credito centrale.
Esempio prestito:
Durata: da 24 a 84 mesi  Importo Max: 1.000.000€
Tasso: Fisso - IRS di periodo/ Variabile - Euribor+sread
Rata: Mensile Spread con Garanzia Confidi: Min 1,70% Max 2,30%
Esempio prestito:
Durata: da 24 a 60 mesi  Importo Max: 50.000€
Tasso: Fisso - IRS di periodo/ Variabile - Euribor+sread
Rata: Mensile  Spread con Garanzia Confidi: Min 1,70% Max 2,30%

SABATINI 
Finanziamento a tasso agevolato per nuovi investimenti con contributo pari all'ammontare degli interessi calcolati al 2,75%
SETTORI DI ATTIVITÀ: tutti i settori ad esclusione di attività finanziarie, assicurative, e attività connesse all'esportazione di cui al regolamento GBER.
BENEFICIARI: PMI, con sede operativa in Italia.
SPESE FINANZIATE: Attrezzature, impianti, macchinari, beni strumentali d'impresa nuovi di fabbrica, hardware, software e tecnologie digitali.
TIPO DI AGEVOLAZIONE: Finanziamento a tasso agevolato (min. € 20.000 max € 2.000.000) + contributo in conto interessi pari al 2,75% e la possibilità di accedere ad un contributo maggiorato del 30% per gli investimenti ricollegabili ad INDUSTRIA 4.0
BANDO APERTO
Scadenza il 31/12/2018

FONDO CENTRALE DI GARANZIA
Riattivata la sezione speciale per imprese femminili e professioniste
Le imprese femminili e le professioniste possono nuovamente effettuare la prenotazione della garanzia a seguito dello stanziamento di nuove risorse che ha consentito la riattivazione della Sezione Speciale "Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità.
La possibilità di ricorrere alla prenotazione, subordinata all'operatività della Sezione Speciale, consente alle imprese femminili e alle professioniste di presentare la domanda garanzia direttamente al Gestore del Fondo e, una volta ottenuta la delibera positiva, di rivolgersi a banche, confidi, intermediari ecc. per la conferma della garanzia stessa.
Le nuove risorse della Sezione Speciale saranno utilizzate esclusivamente per la concessione di garanzie a favore dei citati beneficiari finali che accedono al Fondo tramite richiesta di prenotazione.

BANDO MANIFATTURA E COMMERCIO 
Regione Veneto- Stanziati ulteriori fondi per il Bando Manifattura e Commercio
Il Consiglio Regionale del Veneto, attraverso un emendamento alla Legge di stabilità regionale 2017, ha stanziato ulteriori 10 milioni di euro a copertura delle richieste avanzate dalle imprese venete sui bandi del manifatturiero e del commercio.
I fondi, recuperati da fondi di rotazione di Veneto Sviluppo su linee di finanziamento dismesse, consentiranno uno scorrimento delle graduatorie dei due bandi dei settori manifattura e commercio la cui partecipazione in massa ha superato largamente le disponibilità.
Con l'emendamento saranno attribuiti 7 milioni al bando per il manifatturiero e 3 milioni al bando del commercio.

FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE VITTIME DI MANCATI PAGAMENTI
Il Fondo sostiene, attraverso la concessione di finanziamenti agevolati, imprese in crisi di liquidità a causa dei mancati pagamenti da parte di imprese debitrici.
Proposta
Alle PMI beneficiarie può essere concesso un contributo straordinario:
a) di importo non superiore all’80% (ottanta per cento) della somma dei crediti documentati e non pagati vantati dalla PMI beneficiaria nei confronti delle imprese debitrici alla data di presentazione della domanda;
b) di importo comunque non superiore ad euro 50.000,00 (cinquantamila/00);
La domanda può essere presentata a partire dal 2 maggio 2017 e fino alle ore 18.00 di giovedì 29 giugno 2017.


***************

OPPORTUNITÁ DALL'EUROSPORTELLO

Clicca qui per consultare le proposte del mese

*************** 

ALTRI BANDI E CONTRIBUTI A DISPOSIZIONE 

GAL ALTA MARCA (TREVIGIANA)
6.4.2 Creazione e sviluppo di attivita' extra agricole nelle aree rurali
Bando intervento 6.4.2 - Creazione e sviluppo di attività extra-agricole nelle aree rurali, previsto del Progetto Chiave n. 1 "Collegamento/messa in rete degli attrattori turistici" e n. 3 "Parchi tematici didattici per il turismo giovanile (famiglie e ragazzi)" del Gal Alta Marca.
Le domande di aiuto devono essere presentate, anche tramite il Consorzio Veneto Garanzie, per via telematica ad AVEPA entro il 18.07.2017. Scarica il PDF
6.4.1 Creazione e sviluppo della diversificazione delle aziende agricole
7.5.1 infrastrutture e informazione per lo sviluppo del turismo sostenibile nelle aree rurali
GAL PREALPI E DOLOMITI (BELLUNO)
6.4.2 Creazione e sviluppo di attivita' extra agricole nelle aree rurali
Bando intervento 6.4.2 - Creazione e sviluppo di attività extra-agricole nelle aree rurali, previsto dal progetto chiave n. 1.“Da Lago a Lago lungo il Piave” del Gal Prealpi e Dolomiti.
Le domande di aiuto devono essere presentate, anche tramite il Consorzio Veneto Garanzie, per via telematica ad AVEPA entro il 4.07.2017.
Per informazioni:
Consorzio Veneto Garanzie (Ufficio agevolati): Tel. 041 5331855-57-30 – ufficioagevolati@venetogaranzie.net
Gal Alta Marca Trevigiana: Tel. 0438/85084, fax 0438/189041 - segreteria@galaltamarca.it
Gal Prealpi e Dolomiti: Tel. 0437/838586, fax 0437/1830101 - info@gal2.it

SELFIEMPLOYMENT: sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità
Finanziamenti con prestiti a tasso zero, per l'avvio di piccole iniziative imprenditoriali, promosse da giovani NEET, giovani tra i 18 e 29 anni che non studiano, non lavorano e non frequentano corsi di formazione professionale.
Il Fondo è gestito da Invitalia nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, sotto la supervisione del Ministero del Lavoro.
Proposta:
Il Fondo SELFIEmployment finanzia piani di investimento inclusi tra 5.000 e 50.000 euro. In particolare i prestiti erogabili sono ripartiti in:
- microcredito, da 5.000 a 25.000 euro
- microcredito esteso, da 25.001 a 35.000 euro
- piccoli prestiti, da 35.001 a 50.000 euro.
Per informazioni
www.garanziagiovani.gov.it
www.invitalia.it
www.filo.unioncamere.it
Sportello Nuova Imprenditorialità Camera di Commercio Treviso e Belluno.

INVITALIA: altri 100 milioni di euro per “Nuove imprese a tasso zero”
Sono disponibili altri 100 milioni di euro su Nuove imprese a tasso zero, la misura gestita da Invitalia e rivolta alle micro e piccole imprese promosse da una maggioranza di giovani e donne.
Gli incentivi sono rivolti alle imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne.
Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono il finanziamento a tasso zero di progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro che può coprire fino al 75% delle spese totali ammissibili.
Per informazioni:
www.invitalia.it

CREDITO D'IMPOSTA PER ATTIVITA' DI RICERCA E SVILUPPO
Possono beneficiare dell'agevolazione tutte le imprese che effettuano investimenti in attività di ricerca e sviluppo dall’anno fiscale 2015 fino all’anno fiscale 2019.
I costi su cui calcolare la agevolazione sono:
a) Personale altamente qualificato coinvolto in ricerca e sviluppo;
b) strumenti e attrezzature di laboratorio (quote di amm.to ordinario, canoni di leasing, costi di noleggio);
c) Contratti di ricerca con università, enti di ricerca, e con altre imprese comprese le start-up innovative;
d) Competenze tecniche e privative industriali relative a un'invenzione industriale; e) certificazione contabile per le imprese non soggette a revisione contabile e prive di collegio sindacale (massimo 5.000 euro).
L’agevolazione viene calcolata sull’incremento dei costi di ricerca e sviluppo rispetto alla media di tali costi negli anni 2012-2014. La spesa in ricerca e sviluppo deve essere di almeno 30.000Euro. L’agevolazione è pari al 50% dei costi incrementali per il personale e i contratti di ricerca, ed al 25% degli altri costi.
Si accede automaticamente in fase di redazione di bilancio, indicando le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi, nel quadro RU del modello Unico. Sussiste l’obbligo di documentazione contabile certificata.
Per informazioni: www.sviluppoeconomico.gov.it