In Evidenza In evidenza

LA VOCE DELLE AZIENDE DI CONFARTIGIANATO: FATECI LAVORARE

CONFARTIGIANATO: FATECI LAVORARE

Confartigianato per la riapertura

Il Presidente di Confartigianato Imprese AsoloMontebelluna ha dato voce alle richieste di molte aziende, che in questo periodo di Quarantena hanno chiesto aiuto all'Associazione, presentando le loro preoccupazioni e condividendo i forti dubbi per il futuro prossimo.

Come Confartigianato Imprese AsoloMontebelluna si è agito con queste modalità:

- Lancio dell'APPELLO #sepaghiverrairipagato con l'invio ai soci nella newsletter del 30 marzo
"Gentili Soci,
stiamo affrontando tutti un momento di difficoltà, da imprenditori, lavoratori, professionisti, dirigenti, dipendenti, ma sopratutto ci stiamo mettendo alla prova come persone.
In un contesto così particolare, la Vostra Associazione cerca di tenervi aggiornati sulle continue modifiche, sulle opportunità attualmente a disposizione, nell'attesa che dal Governo arrivino soluzioni più incoraggianti, per quanto possibile.
Tuttavia, se le grandi scelte arrivano dall'alto, le grandi azioni possono e devono arrivare da noi, dal basso, dal tessuto della società, dal motore del Paese.
Con la responsabilità che ciascun cittadino dovrebbe aver stimolato sopratutto in questo periodo, ci permettiamo di rivolgere a tutti un appello importante:
CHI HA LIQUIDITA' PAGHI! - #sepaghiverraipagato
Il sistema ha bisogno ora piu che mai di lealtà, responsabilità, di collaborazione, di coesione.
Grazie allora a chi vorrà sposare questo appello, grazie al Vostro senso civico, grazie a chi vuol tornare alla normalità e si impegna in prima persona per farlo."

- L'appello #sepaghiverrairipagato è stato occasione di intervista anche da parte di QDP News del 7 aprile, disponibile cliccando qui

- Richiesta di apertura dei CARD come necessità viva e come piccolo segnale per un ritorno alla normalità. (Si allega comunicato stampa dedicato dell'8.04.2020)

- L'augurio sui Social di Buona Pasqua, un invito a non arrendersi, a sfruttare le occasioni di questo tempo di quarantena, come ad esempio la formazione obbligatoria. Un’esortazione a non demordere perché si torni poi alla tanto attesa normalità, anche se sarà diversa. (Video disponibile cliccando qui )

- L'intervento nel Tg di Antenna 3 di mercoledì 15 aprile (edizione del Mezzogiorno e della Sera) con la preghiera di considerare il settore Edilizia tra le attività prossime all'apertura. ( Intervento disponibile al minuto clicca qui )

- La richiesta di apertura dell'edilizia è uscita poi anche nella Stampa locale del 16 aprile, disponibile cliccando qui. 

- 20 APRILE 2020: L'esortazione alla riapertura delle attività produttive, in concerto con Confartigianato del Veneto, che ben chiarisce con dati alla mano la fattibilità dell'apertura in sicurezza. (in allegato il comunicato stampa di lunedì 20 aprile)

- 23 e 24 APRILE 2020: Uscite stampa con la proposta di Webinar gratuiti #facciamochiarezza: 
1° webinar proposto dall'AREA AMBIENTE, SICUREZZA E CERTIFICAZIONI dal tema "FASE 2: sei pronto a ripartire? Webinar dedicato alla gestione del protocollo Covid. Cosa fare in azienda per poter riprendere il lavoro e rispettare il protocollo in materia di salute e sicurezza."
2° webinar proposto dall'area CONTABILITA' E FISCALE dal tema DECRETO LIQUIDITÀ: SOLUZIONI E STRUMENTI PER PIANIFICARE LE TUE FINANZE. (in allegato i comunicati stampa

Lancio comunicazione LAVORO PIRATA  del Presidente Bosa attraverso l'invio ai soci nella newsletter del 27 aprile:
"PIRATI DEL LAVORO?
La nostra indignazione è forte!

In rappresentanza delle oltre 2.600 aziende associate, mi sento di condividere la nostra indignazione verso le misure adottate alle porte di questa prossima Fase 2.
I corpi intermedi, cioè le Associazioni, in questo particolare periodo di crisi hanno sempre difeso l'operato del Consiglio dei Ministri, a prescindere, ma ora di fronte alle "non soluzioni" adottate, alle mancate risposte per le realtà economiche, in particolare al settore di parucchieri ed estetiste, vi confesso che cede la voglia di mediare e di diplomazia. Sento forte la difficoltà nel contenere le numerose proteste che molti mi hanno segnalato tra ieri ed oggi.
La azioni intraprese dal Governo per questo prossimo step,
SEMBRA PROPRIO VOGLIANO PREMIARE LA PIRATERIA,
alimentando l'abusivismo: ma non è forse quello per cui abbiamo sempre lottato?
Stiamo chiedendo di lavorare con mille precauzioni, con mille attenzioni: non basta ancora?
Questa mattina ho voluto contattare nuovamente il nostro Presidente Nazionale Giorgio Merletti, per esprimere il nostro disappunto e condividere un fervore popolare di insodddisfazione generale, sensazione già fortemente partecipata anche dai lui e dagli altri vertici dell'Associazione.
Nella speranza allora che, oltre a debellare il virus non si debelli anche l'economia italiana, proseguiamo col dare voce alle vostre richieste, segnalando ancora le vostre necessità, perchè chi ci rappresenti abbia voce forte anche su questo aspetto.
Forza artigiani non arrendiamoci!"

- Uscita stampa del 28 aprile, a nome del Presidente Fausto Bosa e del Presidente della categoria parrucchieri e acconciatori Papa Gianantonio con l'esortazione a far riaprire quanto prima il settore dei parrucchieri. (in allegato)

 

Confartigianato Imprese AsoloMontebelluna prosegue nell'ascolto dei proprio associati e sta operando, per quanto possibile per divulgare le richieste di aiuto.

Per eventuali richieste è possibile scrivere all'Ufficio Sindacale:
Marta De Nardo, m.denardo@am.confart.tv - T. 0423 5247906