In Evidenza In evidenza

PASSAGGIO GENERAZIONALE E TUTELA DEL PATRIMONIO

PASSAGGIO GENERAZIONALE E TUTELA DEL PATRIMONIO

A seguito delLE NUMEROSE RICHIESTE si segnala la disponibilità per richiedere appuntamento con il Dott. Massimo Doria, esperto in pianificazione successoria, nel pomeriggio di giovedì 20 luglio per offrire una prima consuelnza gratuita.
Per richiedere l'apputnamento ufficio Commerciale: T. 0423 5277 (int. 3) – commerciale@am.confart.tv

Perchè è importante informarsi sui temi del PASSAGGIO GENERAZIONALE E TUTELA DEL PATRIMONIO?

L’Italia è attualmente considerata un paradiso fiscale per le successioni. I parenti più stretti godono di esenzione (franchigia) fino a un milione di euro, oltre pagano il 4%; per i fratelli e le sorelle, l’esenzione è di 100.000 euro e l’aliquota è del 6%; i parenti oltre il quarto grado e gli estranei pagano un’aliquota massima dell’8% sul patrimonio ereditato senza alcuna franchigia. Per i parenti stretti portatori di grave disabilità la franchigia è stata elevata a 1.500.000 euro. Sugli immobili, che non siano prima casa per uno degli eredi, pesano anche l’1% di imposta catastale e il 2% di imposta ipotecaria. 

Negli altri paesi europei sono normalmente previste imposte a doppia cifra, con aliquote massime dell’80% del patrimonio in Spagna e in Belgio, e le esenzioni sono generalmente molto più basse.
Le raccomandazioni del Fondo Monetario Internazionale (FMI) spingono verso un forte aumento delle aliquote in conformità a quelle applicate sui redditi (a scaglioni con un minimo del 23% e un massimo del 43%), un abbattimento delle franchigie e un adeguamento del valore catastale degli immobili a quello commerciale con conseguente aumento delle imposte ipocatastali.
È facile pensare che, in caso di difficoltà, il governo potrebbe intervenire sugli argomenti messi in luce dall’FMI per allinearsi agli altri paesi dell’eurozona.
Attraverso vari strumenti è però possibile cristallizzare l'attuale regime fiscale particolarmente favorevole, al fine di favorire il rientro in franchigia dei beni trasmessi, la riduzione o esenzione dalle imposte catastali, di successione e donazione.

La successione è un momento fondamentale nel quale è facile sperperare buona parte di quanto prodotto nel corso della propria vita.
Un’attenta pianificazione consente di analizzare il proprio patrimonio personale, riconoscere potenzialità e rischi, e stabilire con certezza la futura destinazione, senza rischiare che a beneficiarne siano soggetti diversi da quelli che vogliamo.