In Evidenza In evidenza

POSTICIPO PAGAMENTO TASSE

Dal Fisco più tempo per pagare

Dal Fisco più tempo per pagare Irap, Iva, contributi, redditi autonomi

La proroga dei versamenti corregge il tiro e uniforma il trattamento dei redditi d’impresa e dei redditi da lavoro autonomi. Cade quindi la distinzione che inizialmente escludeva i professionisti. Ma non è tutto. I versamenti interessati dalla nuova scadenza del 20 agosto sono quelli derivanti dalla dichiarazione dei redditi, dalla dichiarazione Irap e dalla dichiarazione Iva. Quindi non solo più le imposte sui redditi, Irpef, Ires e relative addizionali, ma anche Irap, eventuale saldo Iva 2016, contributi previdenziali e le altre imposte diverse dalle imposte sui redditi.
Le vecchie scadenze, del 30 giugno, e dal 1° luglio al 31 luglio con lo 0,40% in più, dovrebbero restare solo per i contribuenti senza redditi d’impresa o di lavoro autonomo, per esempio: dipendenti, pensionati e persone fisiche con redditi di fabbricati o redditi diversi.