In Evidenza In evidenza

Tassa asporto rifiuti utenze NON domestiche: partono i controlli

Tassa asporto rifiuti utenze NON domestiche: parto

Fino al 31 ottobre prossimo è ancora possibile aderire al progetto "Ravvedimento Operoso per utenze non Domestiche".

Tale progetto realizzato in collaborazione con il Consiglio di Bacino Priula consente fino al 31/10/2016 alle utenze non domestiche che non siano a ruolo, o che comunque non siano regolari, di allineare la propria posizione beneficiando di attenuazioni sia in termini di sanzioni che di retroattività.

Ricordiamo che
- per quanto riguarda le utenze non a ruolo se entro il 31/10/2016 regolarizzeranno in maniera “spontanea” la propria posizione, presentando tutta la documentazione necessaria con conseguente ritiro della dotazione minima dei bidoni, saranno soggette al solo recupero degli importi dovuti relativi a tutti gli anni non a ruolo (non prescritti) meno due. Verrà fatta esclusione dell’anno in corso, qualsiasi sia la data di attivazione dell’impresa e, non saranno soggette ad alcuna sanzione per tardiva comunicazione. Nel caso in cui non vi sia regolarizzazione spontanea entro la data sopra riportata e qualora Contarina accertati l'irregolarità della posizione, verranno recuperarti tutti gli importi dovuti relativi al pregresso non ancora fatturato (periodi non prescritti fino a 5 anni) oltre che applicate le relative sanzioni.

- per quanto riguarda invece le utenze che non hanno comunicato i dati correttamente o eventuali o successive variazioni, se sarà l’impresa a fare le dovute modifiche/comunicazioni entro la data del 31/10/2016 e se queste hanno comportato una variazione della classe dimensionale precedente, verranno recuperati gli importi dell’anno in corso più l’anno precedente, senza l’applicazione di alcuna sanzione.
Se l’impresa invierà, dopo il termine del 31/10, la documentazione comprovante le nuove superfici assoggettabili a tariffa e queste comporteranno una variazione della classe dimensionale, saranno recuperati gli importi dell’anno in corso più i tre anni precedenti.

- Infine se non vi è alcuna comunicazione da parte delle aziende, saranno verificati i dati presenti nelle banche dati comunali e catastali nei 5 anni addietro e se diversi da quelli presenti nella banca dati Contarina, che fanno variare la classe di superficie, verrà fatturato tutto il pregresso non prescritto (5 anni) più l’applicazione della relativa sanzione per omessa comunicazione della variazione degli elementi determinati la tariffa.

Ricordiamo che sono escluse da questo progetto le utenze non domestiche prive di una vera e propria sede fisica in quanto coincidente con l'utenza abitativa/domestica poichè saranno oggetto di un prossimo progetto ad hoc.

Per informazioni è possibile:
- rivolgersi a qualsiasi EcoSportello
- contattare il numero verde 800.07.66.11 (solo da telefono fisso), 0422 916500 (da cellulare)
- scrivere a contarina@contarina.it oppure a accertamento.tariffa@contarina.it