Storia

Home | Storia 
Storia

CONFARTIGIANATO ASOLOMONTEBELLUNA.

Confartigianato è un'organizzazione autonoma, fondata sul principio della libera adesione e aperta a tutte le componenti geografiche, settoriali e culturali dell'imprenditoria artigiana e delle piccole imprese che in essa trovano informazione, rappresentanza degli interessi generali, rapporto con le controparti negoziali e con le Istituzioni. Costituita nel 1946, Confartigianato rappresenta oggi più di 700.000 imprese e imprenditori appartenenti a 870 settori di attività, che nella Confederazione sono organizzati in 120 Associazioni territoriali, 20 Federazioni regionali, 12 Federazioni di categoria, 74 Gruppi di mestiere.

Le Associazioni Artigiane sono quindi presenti su tutto il territorio nazionale con articolazioni mandamentali e provinciali e fanno parte, con le Federazioni Regionali, del sistema Confartigianato. Si tratta, per il Codice Civile, di Associazioni non riconosciute e senza scopo di lucro.

LA FUSIONE DI CONFARTIGIANATO ASOLOMONTEBELLUNA

Confartigianato Asolo e Confartigianato Montebelluna: due storie unite per farne una più grande

La fusione fra i due mandamenti autonomi di Asolo e di Montebelluna è un raro e virtuoso esempio di aggregazione nel mondo delle associazioni di categoria.
Confartigianato Montebelluna fu costituita l’8 dicembre 1955 e Confartigianato Asolo nacque il 28 ottobre 1956.
La scelta è il frutto di un lungo percorso di confronto tra le due realtà e di comune riflessione sul ruolo della rappresentanza imprenditoriale oggi.

Il 23 giugno 2009 i Congressi straordinari dei delegati comunali di Confartigianato Asolo e Confartigianato Montebelluna hanno approvato la fusione tra le due associazioni e la nuova associazione è nata ufficialmente il 1 gennaio 2010.

Perchè l'unione
Lungimiranti le ragioni che hanno portato alla fusione le due organizzazioni trevigiane.
La crisi in atto ha enfatizzato i profondi cambiamenti macroeconomici degli ultimi decenni, evidenziando l’inadeguatezza di modelli aggregativi in ambito sociale, politico ed anche imprenditoriale. L’unione delle due associazioni è una risposta del sistema produttivo trevigiano, dove le piccole imprese che da questo territorio operano sui mercati interni e internazionali hanno mutato esigenze e obiettivi.

Gli obiettivi: servizi alle imprese e patto con il territorio
Maggiore efficienza della struttura e implementazione dei servizi, rinnovamento del ruolo di rappresentanza e del patto con il territorio. Sono questi gli obiettivi della nuova Associazione, orientati a favorire uno sviluppo sostenibile e realizzato in piena collaborazione con la rete di attori impegnati nell’area.

Le tappe
Febbraio 2008 – aprile 2009
Confronto sul progetto di fusione  tra le due Associazioni con il coinvolgimento di tutti i livelli associativi e costruzione del piano industriale

23 Giugno 2009
Approvazione del progetto di fusione da parte dei Congressi straordinari dei delegati comunali

Settembre – dicembre 2009
Elezione delle nuove cariche sociali: delegati comunali, consiglio, giunta  e presidente

1 gennaio 2010
Avvio formale di Confartigianato AsoloMontebelluna

2010-2013
Realizzazione del piano industriale