Sportelli
Sportello EBAV
Home | Sportelli | Sportello EBAV 

EBAV ha lo scopo di favorire complessivamente lo sviluppo e il consolidamento nel Veneto delle imprese e del lavoro artigiano attraverso vari Servizi, con particolare riguardo agli aspetti del mercato del lavoro, della formazione professionale e dell’ambiente, anche attraverso convenzioni con la Regione Veneto e altri soggetti pubblici o privati.

I Servizi sono finanziati utilizzando il patrimonio economico costituiti dalle risorse che aziende aderenti e lavoratori iscritti hanno versato nei relativi Fondi; tali Servizi si realizzano in contributi economici a favore sia dei lavoratori dipendenti sia delle aziende, attraverso la Gestione Servizi Ebav. Lo sportello Ebav consente un rapido accesso alle informazioni e ai servizi erogati dall' Ente Bilaterale Artigianato Veneto. Il personale predispone e trasmette le domande di contributo per le aziende e di sussidi per i dipendenti.


Contributi disponibili
Scopri il calendario dei contributi 2021, consulta l'allegato.
Consulta il sito con ultimi aggiornamenti e i contributi dedicati all'emergenza COVID-19, clicca qui.


Riferimento
Lo sportello è aperto tutte le mattine dalle ore 8.30 alle 12.30.
Ilaria Borsato, Tel. 0423 527907 – i.borsato@am.confart.tv



CAF - Patronato INAPA e Pensioni

Patronato INAPA e Pensioni e l'assistenza fiscale Caaf

Il Patronato della Confartigianato con il ruolo di tutelare e assistere i lavoratori autonomi, i lavoratori dipendenti pubblici e privati, ed i cittadini per tutte le questioni attinenti alle prestazioni previdenziali e assistenziali, con informazioni e consulenza amministrativa, medica e legale su pensioni, indennità maternità, Inail, ASPI, versamenti volontari. Siamo un forte soggetto propositivo nel progetto di sviluppo di Confartigianato Persone - parte integrante del Sistema Confartigianato Imprese - con la specifica missione di rafforzare i legami e la rete tra i soggetti che ne fanno parte (INAPA - ANAP - CAAF - ANCOS) per scoprire nuove possibilità di servizio, nuovi territori in cui sviluppare idee e relazioni che pongono al centro la PERSONA.

Riferimento:
Asolo: Annamaria Innocente –Tel. 0423 5277 – a.innocente@am.confart.tv
Montebelluna: Franco Zago – Tel. 0423 5277 – u.inapa@am.confart.tv


Assistenza fiscale Caf

Il Caf, centro di assistenza fiscale Confartigianato è a disposizione di dipendenti e pensionati per la verifica e la compilazione del modello 730 e della dichiarazione Ici. Rilascia inoltre l’attestazione Isee da utilizzare per tutte le prestazioni assistenziali agevolate (rette asili nido, assegni di maternità, assegni ai nuclei familiari numerosi, buoni scuola per istituti convenzionati, mense scolastiche, contributi per l’affitto, agevolazioni su telefono, luce e gas). Infine, il Caaf assiste gratuitamente i pensionati che hanno integrazioni al minimo, pensioni di invalidità, maggiorazioni sociali, pensioni sociali, assegni familiari, nella compilazione del modello Red e provvede a trasmetterlo all’ Inps in via telematica.

Riferimento:
Paolo Isoscelli - Tel. 0423 5277 - serviziocaf@am.confart.tv



Sportello Colf badanti
Home | Sportelli | Sportello Colf badanti 

Sportello Colf Badanti

L’area paghe e lavoro di Confartigianato AsoloMontebelluna, mette a disposizione uno sportello specifico dedicato alle attività di consulenza per colf e badanti.
Il servizio offre assistenza in materia di assunzioni, inquadramento contrattuale, retribuzione e contributi, costi previsionali, variazioni del contratto e tutte le informazioni relativa alla gestione normativa del rapporto di lavoro. Lo sportello è disponibile il mercoledì dalle ore 8.30 alle ore 12.30, nel caso di urgenza le richieste saranno svolte nei normali orari d’ufficio settimanali previa richiesta telefonica.

Riferimento:
Area Paghe presso gli Uffici di Confartigianato Imprese AsoloMontebelluna



Sportello SANI.IN.VENETO
Home | Sportelli | Sportello SANI.IN.VENETO 

SANI. IN. VENETO è il fondo di assistenza sanitaria integrativa regionale per i lavoratori dipendenti delle imprese artigiane del Veneto, ad ESCLUSIONE DELL’EDILIZIA.

È stato costituito da Confartigianato imprese, Cna, Casartigiani e da Cgil, Cisl, Uil, del Veneto, mettendo a frutto l’esperienza di EBAV, l'ente bilaterale dell'artigianato veneto. Il nuovo fondo assicura ai lavoratori dipendenti artigiani la copertura di qualsiasi prestazione sanitaria, in oltre 6.000 strutture e medici convenzionati nella regione o in strutture di loro scelta, senza nessun costo a carico del dipendente.

Le imprese che avessero già aderito ad altri fondi possono interromperne il pagamento e aderire poi a SANI. IN. VENETO, inviando telematicamente il modello B02 che diviene scheda di adesione dell’azienda.

Scopri le proposte di SANI.IN.VENETO, clicca qui

Riferimento
Confartigianato Imprese AsoloMontebelluna: 
Cristina Crema: Tel. 0423 527916 - c.crema@am.confart.tv 
Silvia Tedesco: Tel. 0423 527927 - s.tedesco@am.confart.tv

Segreteria di SANI.IN.VENETO:
Tel 041 2584960 – 041 2584961 - segreteria@saninveneto.it - segreteria@pec.saninveneto.it



Sportello CAEM e AIM - ENERGIA e GAS

Consorzio CAEM e AIM Energy
Un servizio per far risparmiare IMPRESE E PRIVATI

Confartigianato Imprese AsoloMontebelluna offre un servizio per far risparmiare sui costi dell’energia e del gas sia i privati che le imprese associate.

Il CAEM, Consorzio Acquisti Energia e Multiutility, offre a tutte le imprese associate a Confartigianato prezzi vantaggiosi per le utenze di energia elettrica e gas, sia sul mercato libero che su quello tutelato.
Il Consorzio CAEM:

  • garantisce il controllo dell’evoluzione delle tariffe, stabilendo annualmente (tramite appalto) il fornitore più conveniente;
  • diviene interlocutore diretto in caso di problemi con il fornitore di energia, facendo risparmiare all'imprenditore tempo prezioso da dedicare alla propria azienda.

AIM Energy è invece un fornitore con il quale si è giunti ad un accordo per diminuire i costi di luce e gas, ma è destinato all’utenza privata degli imprenditori, ai famigliari, ai collaboratori e dipendenti delle imprese artigiane associate Confartigianato e ai pensionati ANAP.
Le scontistiche applicate sono: 20% sul costo dell’energia elettrica 18% sul prezzo del gas Per richiedere un preventivo, sia per CAEM che per AIM Energy, è sufficiente presentare le ultime due bollette di energia elettrica e gas.

Per un preventivo o un appuntamento:
Ufficio commerciale: T. 0423 5277 (int.3); commerciale@am.confart.tv



MePa
Home | Sportelli | MePa 

MePa: il Mercato Elettronico delle Pubbliche Amministrazioni
Il MEPA è uno strumento di eProcurement pubblico, gestito da Consip S.p.A. per conto del Ministero Economia e Finanze, avente il fine di promuovere un nuovo modello per l’ottimizzazione degli approvvigionamenti pubblici.

In particolare, il MEPA è un mercato interamente virtuale in cui le Amministrazioni acquirenti ed i potenziali Fornitori si incontrano, negoziano e perfezionano on-line contratti di fornitura legalmente validi grazie all’utilizzo della firma digitale.

Sul MEPA, per valori inferiori alla soglia comunitaria, le PA possono cercare, confrontare ed acquisire i beni ed i servizi proposti dagli operatori “abilitati” a presentare i propri cataloghi sul sistema.

 

Gli acquisti della PA possono essere effettuati secondo 3 modalità:
•Ordine diretto (ODA): acquisto diretto da catalogo, in base alle offerte pubblicate dai fornitori;
•Richiesta di offerta (RdO): modalità di negoziazione grazie alla quale l’Amministrazione può richiedere ai fornitori, selezionandoli liberamente, offerte personalizzate sulla base di specifiche esigenze;
•Trattativa diretta: modalità di negoziazione, semplificata rispetto alla RDO, rivolta ad un unico operatore economico.

Clicca qui per scoprire tutte le PA che utilizzano il MEPA per i propri acquisti.



I VANTAGGI PER LE IMPRESE NELL'UTILIZZO DEL MEPA
•utilizzo gratuito piattaforma;
•utilizzo gratuito del servizio di fatturazione elettronica: le PMI abilitate al MEPA possono usufruire del servizio di fatturazione elettronica (e conservazione sostitutiva), anche per transazioni non effettuate nel MEPA;
•ampliamento del mercato potenziale nell’ambito della PA, della visibilità della propria offerta e rafforzamento della presenza a livello territoriale;
•diminuzione di tempi e costi di vendita derivante dalla riduzione dei costi di intermediazione e di gestione del processo di vendita
•garanzia di maggior trasparenza nelle procedure di gara grazie anche ad una autoregolamentazione spontanea dell’offerta in cui “tutti vedono e si confrontano con tutti”;
•aggiornamento della propria offerta: è sempre possibile modificare il proprio catalogo, aggiungere o togliere offerte, modificare prezzi e condizioni, ecc.

Clicca qui per scoprire quali imprese già utilizzano il MEPA per vendere alle PA.

Cosa puoi vendere con il MEPA
I beni e servizi che è possibile offrire alle PA tramite il Mepa sono organizzati in Categorie merceologiche riconducibili a due bandi, che raccolgono un ampio numero di offerte: Beni e Servizi. È inoltre possibile richiedere l’abilitazione per i bandi aventi ad oggetto “Lavori di manutenzione”, ordinaria e straordinaria, nel settore dei lavori pubblici.

 

CHI PUÒ ABILITARSI AL MEPA E COME FARE
Possono richiedere l’abilitazione al MePA tutti gli Operatori economici (imprese, liberi professionisti, alcuni tipi di consorzi e reti di impresa) che possono partecipare a procedure di affidamento dei contratti pubblici. Per ciascuno sono ammessi ad operare nel Mercato Elettronico diversi Legali Rappresentanti, qualora siano dotati dei necessari poteri.
Condizione necessaria per potersi abilitare è offrire un bene/servizio riconducibile ad uno dei CPV indicati all’interno dei capitolati tecnici dei bandi pubblicati, o effettuare un lavoro di manutenzione, ordinaria o straordinaria.

Per abilitarsi al Mepa occorrono un PC, la connessione ad Internet, la firma digitale e una casella di posta elettronica certificata. Laddove previsto dal capitolato, potrà essere necessario inserire un catalogo (almeno una riga). Nel corso della procedura di abilitazione verranno richieste anche dichiarazioni relative al fatturato ma l’importo dichiarato non è comunque vincolante ai fini dell’abilitazione. Nel caso in cui ad abilitarsi sia un’impresa dovranno inoltre essere fornite, tra le altre, informazioni relative ai dati di Iscrizione all’INPS, la Posizione Assicurativa Territoriale – P.A.T. e il CCNL del Settore (se applicabile).

 

Per informazioni o per una consulenza nell'abilitazione
Sportello MEPA

Confartigianato Imprese AsoloMontebelluna
Borsato Ilaria, tel. 0423 527907 - i.borsato@am.confart.tv
Pasquale Perrone, tel. 0423 527925 - p.perrone@am.confart.tv



Sportello previdenza complementare Solidarietà Veneto

La previdenza complementare, disciplinata dal D.lgs. 5 dicembre 2005 n. 252, rappresenta il secondo pilastro del sistema pensionistico il cui scopo è quello di integrare la previdenza di base obbligatoria o di primo pilastro. Essa ha come obiettivo quello di concorrere ad assicurare al lavoratore, per il futuro, un livello adeguato di tutela pensionistica, insieme alle prestazioni garantite dal sistema pubblico di base.

La previdenza complementare è basata su un sistema di forme pensionistiche incaricate di raccogliere il risparmio previdenziale mediante il quale, al termine della vita lavorativa, si potrà beneficiare di una pensione integrativa.

La posizione individuale del lavoratore risulta costituita dai contributi versati dal lavoratore e dal datore di lavoro alla forma pensionistica complementare e dai rendimenti ottenuti, al netto dei costi, attraverso l'investimento sui mercati finanziari dei contributi stessi. Essa è ovviamente collegata, oltre che all'ammontare dei contributi versati e dei rendimenti ottenuti, alla durata del periodo di versamento.

Sono previste, inoltre, una serie di agevolazioni fiscali, riconosciute anche a favore dei familiari fiscalmente a carico, che rappresentano una ulteriore opportunità di risparmio.

Confartigianato Impresa AsoloMontebelluna presenta, Solidarietà Veneto: il fondo pensione complementare negoziale a capitalizzazione individuale e contribuzione definita più diffuso tra i lavoratori del Veneto. Nasce per affiancare i lavoratori nella gestione dei loro risparmi durante il percorso lavorativo con l’obiettivo di mantenere inalterato il loro tenore di vita al pensionamento.

Chi fosse interessato ad approfondire questa tematica, può prenotare una consulenza gratuita per avere consigli e soluzioni concrete su come gestire al meglio il proprio futuro previdenziale.

Per informazioni:
Marta De Nardo - M. m.denardo@am.confart.tv - T. 0423527906